IL LIPOFILLING

Professionalità, esperienza e sicurezza per ridare al tuo corpo i giusti volumi e farti sentire più giovane e bella

Mario Dini

Altre applicazioni del Lipofilling (cicatrici)

Il lipofilling trova la sua indicazione anche nel rimodellamento delle cicatrici. Già dal 1893 con gli esperimenti di Neuber era stato proposto il trapianto di tessuto adiposo per il trattamento delle cicatrici, ma fino all’introduzione della lipostruttura, la maggior parte dei chirurghi preferivano intervenire con differenti materiali, nonostante le loro ben conosciute complicazioni.

Con la tecnica di Coleman il lipofilling ha trovato largo impiego anche in questo campo. Il grasso è facile da prelevare, abbondante, ricco di cellule e di componente extracellulare (collagene, laminina, fibronectina, fattori di crescita) e la tecnica è minimamente invasiva.

Risultati clinici dimostrano che il lipofilling dona un considerevole miglioramento delle caratteristiche estetiche, nella stesura, nella morbidezza, nello spessore e nell’elasticità della pelle; studi istologici inoltre dimostrano un nuovo deposito di collagene, ipervascolarizzazione locale e iperplasia del derma.

Il campione di cellule adipose aspirate contiene cellule multipotenti capaci di autorigenerarsi e suscettibili di terapia genica, ottimali per la rigenerazione tissutale a livello di una cicatrice di vecchia data.

Le cicatrici secondarie a gravi ustioni implicano circostanze difficili nel loro trattamento, a causa della fibroplasia anomala e ipertrofia cheloidea secondaria ad infezioni e ad attività infiammatoria reattiva. Il lipofilling sembra migliorare le caratteristiche strutturali della matrice extracellulare e aumentarne la sua produzione.

Il lipofilling trova anche applicazione nel migliorare la qualità della pelle invecchiata o sfregiata, trattare ulcere croniche, guarire danni da radiazioni, grazie alle molteplici caratteristiche del grasso:

  • Il tessuto adiposo è ricco di cellule staminali rigenerative
  • Il tessuto adiposo può rilasciare ormoni e fattori di cresita
  • Le cellule staminali si trasformano in cellule riparatrici
  • Le cellule riparatrici si possono differenziare in cellule specifiche di vari tessuti
  • Le cellule riparatrici promuovono neoangiogenesi e quindi nutrimento ai tessuti

    A Firenze è possibile rivolgersi a chirurghi estetici specializzati in grado di rimodellare cicatrici di diversa natura grazie alla tecnica chirurgica del lipofilling, che consente di correggere e riequilibrare i volumi del viso e del corpo.